Sulle orme di Dante

Nel corso della prima settimana di maggio, sono state realizzate le visite per il biennio e il triennio “Sulle Orme di Dante”, a conclusione di un percorso di studio e della relativa UDA interdisciplinare del Dipartimento di Lingue e Letteratura, che aveva il suo focus nella presenza dantesca nelle Marche e quindi anche a Fano.

Partendo dalla lettura di frammenti del libro di Aldo Cazzullo, “A riveder le stelle. Dante, il poeta che inventò l’Italia”, gli alunni hanno svolto ricerche seguendo le tracce di Dante nella nostra regione, elaborandole in parte anche in lingua inglese. Questo ha consentito ai ragazzi di assistere e partecipare alla visita della eccellente guida Manuela Palmucci, in presenza degli accompagnatori, Prof.ssa  Pascucci e Prof.ssa Zuccarini, per il triennio e Prof. Magi per il biennio.
Si è partiti dall’Arco d’Augusto che ancora al tempo di Dante segnava i confini tra la città e il contado per poi scoprire che cosa fossero all’epoca le case-torre.
Citando i due personaggi fanesi, ricordati nella Divina Commedia, Jacopo del Cassero e Angiolello da Carignano, i ragazzi hanno riconosciuto le dimore delle due famiglie, che hanno superato la loro rivalità tramite un matrimonio, soluzione assai frequente per dirimere le contese. Proseguendo la visita, si è scoperto che le spoglie di Jacopo del Cassero furono traslate nella chiesetta di San Pietro in Episcopio!
Una delle parti più “simpatiche” della visita è stata la drammatizzazione della “mazzeratura”, la modalità di uccisione di Jacopo e Angiolello da parte di Malatestino, allorchè i Malatesta appunto desideravano diventare Signori della nostra città. I ragazzi hanno immaginato cadaveri uccisi nella
L’ultima tappa è stata Santa Maria Nuova, di fronte alle lapidi dei due “commentatori” della Divina Commedia, che tradussero in latino l’opera per renderla fruibile ad un pubblico “internazionale”.
La visita è stata apprezzata da alunni e professori che hanno scoperto luoghi della città inesplorati, sempre con la leggerezza che è una delle vie più efficaci per la conoscenza.